Ottobre mese della Vista.

Ottobre mese della Vista.

Mer, 10/10/2012
Per tutto il mese di ottobre, su iniziativa di Federottica e dell’Albo degli Ottici Optometristi, offriamo gratuitamente controlli visivi finalizzati alla la prevenzione e alla individuazione dei difetti visivi.

 

“Quest’anno – spiega Riccardo Curci, presidente provinciale di Federottica-Confcommercio - la campagna “Ottobre mese della vista” è legata soprattutto ai disturbi visivi dell’età matura, come la presbiopia, che interessa gli individui in media dal quarantesimo anno di età e che si manifesta con difficoltà di vedere nitidamente da vicino. L’allungamento della vita media rende quindi particolarmente necessario e indispensabile da parte della professione optometrica migliorare  il comfort visivo in età matura. Inoltre è importante ricordare a chi già utilizza mezzi di compensazione visiva come occhiali e lenti a contatto che la loro qualità è inscindibilmente legata all’ottenimento di una ottimale efficienza visiva. E’ opportuno quindi sensibilizzarlo ad effettuare delle periodiche verifiche sull’occhiale in modo da accertarsi che non abbia subito danneggiamenti o che sia ancora adatto alle proprie esigenze visive,  che mutano negli anni, mentre per quanto riguarda l’utilizzo di lenti a contatto è indispensabile comunicare all’ametrope la necessità di farne un uso corretto compreso una loro adeguata  manutenzione. In entrambi i casi le nostre raccomandazioni e i nostri consigli sono molto importanti”.

“Ed è questo il messaggio che durante questa campagna noi ottici optometristi abbiamo il dovere di trasmettere, - prosegue Curci - facendo crescere nei cittadini la consapevolezza dell’importanza di un completo esame visivo annuale. E il tutto con una particolare attenzione a suggerire ulteriori approfondimenti presso lo specifico specialista in tutti quei casi non di propria competenza contribuendo così ad una importante funzione sociale e di sensibilizzazione nei riguardi del Pubblico circa la necessità di porre un’attenzione sempre maggiore alla propria salute visiva”.